Ti amo troppo...

No al Silenzio!

Basta Violenza sulle donne

La Mostra di Corvo Rosso contro la violenza sulle donne

 

Ti amo troppo - No al Silenzio!
Basta violenza sulle donne!

Mostra itinerante di vignette satiriche, raccolte in 99 tavole autografe
del satirist e artista multimediale Furio Sandrini (alias Corvo Rosso)

Perché?
La mostra apre, per la prima volta,
il piano nobile della satira al tema terribile
e purtroppo attualissimo della
violenza sulle donne.

Quando?
La mostra ha esordito con grandissimo successo lo scorso marzo a Milano, in occasione dell'ultima edizione di Fa la cosa giusta (70.000 presenze e 10.000 firme raccolte), ed è stata presente allo scorso Festival della letteratura di Mantova come evento collaterale (dal 30 agosto al 14 settembre 2013).

Sempre a Milano
La mostra è stata esposta, in simultanea,
in tutte le
25 biblioteche della Metropoli Ambrosiana,
dal 14 settembre al 27 ottobre 2013, con un ricco cartellone di eventi in programma.

Con la presenza della mostra, degli eventi live in calendario,
e delle vignette 'animate' anche nelle
librerie indipendenti,
nelle
università e negli ospedali, tutta la città è stata coinvolta sull'argomento:

la prima volta nel mondo che una città apre il suo intero territorio al tema.

Protagonisti
Gli Inesistenti, gli ormai popolari personaggi di Corvo Rosso:
attraverso le loro crudeli ironia e autoironia è stato possibile rendere
un dramma quotidiano e in continua crescita come la violenza sulle donne
il centro ed il protagonista del linguaggio satirico.

Risposta senza... domanda
Il linguaggio irresistibile e trasversale della satira ci obbliga al sorriso e ad affrontare a viso aperto censura autocensura, strumenti quotidiani del nostro istintivo difenderci di fronte alle verità più scomode, che attiviamo, più o meno consapevoli, lasciando cadere questo autentico dramma in un'interessata omertà riduzionista: Cosa c'entro io, è un problema che riguarda solo le vittime e la singolarità 'malata' dei loro carnefici - Ovvero, chiudendoci in un complice, incosciente oblio.

 

Perché una raccolta firme?
Il disinteresse che troppo spesso circonda e allontana il tema, 
proprio a ragione della sua scabrosità e pervasività
può essere disinnescato solo unendo le forze di tutti coloro
che si sentono coinvolti dal problema della violenza sulle donne
e desiderano sostenere con azioni concrete la diffusione della campagna.


"Ti amo troppo", alla fine è sempre questa la giustificazione,
semplice e implacabile, dei peggiori atti nei confronti delle donne.

"No al Silenzio!", la violenza sulle donne è un problema culturale
che va affrontato andando al di là della fredda cronaca e del cicaleccio moralista;
che, dietro la denuncia, tendono a riprodurre con implacabile frequenza vuoti e pericolosi stereotipi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Immagini e parole contro la violenza:

 






Risorse utili:



 

 

Leggi la rassegna stampa
delle edizioni della mostra!

 


la petizione di Corvo Rosso
contro la Violenza sulle donne!

Perché firmare?
Leggi l'appello di Corvorosso

Il video trailer di dieci vignette della mostra:

 

 


Qui i nostri articoli e commenti sul tema della violenza sulle donne!

Consulta l'elenco dei






sul territorio italiano

Un centro antiviolenza
non è presente nella lista?

Segnalatelo!